Synology DS110J ed il fastidio di lavorare dietro ad un proxy

Tutti i Synology rispondono con i propri servizi sulle porte 5000 e 5001, si possono comunque modificare ma la 80 non è permessa come alternativa.
Purtroppo nell’azienda dove lavoro non è permesso uscire su nessuna porta che non sia la 80, raggiungere il NAS a casa per spedire o recuperare files è quindi un problema.
In alternativa possiamo installare il comodissimo freeware eXtplorer tra i webservices del proprio NAS e può convivere tranquillamente con il File Manager standard della Synology, unica pecca è che non si riesce a farlo puntare ai files dell’utente locale (almeno io non sono riuscito :P)
L’installazione comunque si limita a scompattare il pacchetto sotto /volumeX/web/$FOLDER_A_SCELTA e seguire i passi del readme, ricordatevi di assegnare i permessi di tutta la struttura all’utente nobody:

chown -R nobody.nobody /volumeX/web/$FOLDER_A_VOSTRA_SCELTA

Il mio consiglio è di creare una folder users/$USERNAME che useremo per assegnarla ad un utente.

Purtroppo la configurazione standard del firmware Synology prevede un limite di 32MB per l’upload dei files, dobbiamo collegarci via ssh/telnet ed andare a modificare le corrispondenti voci del file /user/syno/etc/php.ini con valori opportuni, nel mio caso 128Mb. Salvate il file e riavviate il servizio web del NAS.

Collegatevi su http://$NAS/$FOLDER_A_VOSTRA_SCELTA, l’utente di default è admin con pwd admin. Cambiate subito la pwd di admin e create un nuovo user che punti a /users/$USERNAME, potremo ora finalmente spedire e ricevere files da casa.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *