Google Reader, the end. Forse.

Google Reader chiude, lo riportano tutti i siti. Sulle motivazioni non ho molto da dire, semplicemente, a mio parere, è un palese tentativo di popolare Google+, servizio che proprio stenta a decollare (Wave? Buzz?).

In ogni caso, è pur sempre vero che gli RSS non sono mai stati popolarissimi, anche se per molti sono realmente utili, a me ad esempio. L’unico neo è che tutti questi servizi richiedono un’iscrizione, una login, una password, insomma il solito giro e semplicemente non mi va di impostare tutto e tantomeno ricevere altro spam, fornire altri dati per i signori profiler et cetera.

Continue reading Google Reader, the end. Forse.

Tracciabili. Sempre.

Tempo fa mi è capitato di leggere più di un articolo su una nuova tendenza, spinta dalla sempre crescente necessità di vendere, di tracciare il mac address dei visitatori di uno shopping mall. Tecnicamente non è difficilissimo, basta tracciare il mac address (univoco per device, da sempre) ed i relativi movimenti che compie mentre si collega da un access point wifi all’altro all’interno del mall, basta guardare un semplice log :

  • il dispositivo identificato con 00-B0-D0-86-BB-F7 è entrato nella mall alle 18:00
  • si è poi spostato verso il hostpot situato nella zona del retail di lusso alle 18:05
  • ha fatto una capatina verso il hotspot di Starbucks
  • infine si è fermato presso la zona dei negozi chiamata “quartiere rosso”
  • si è di nuovo connesso al hotspot in zona ingresso alle 18:30, probabilmente per andare via.

Continue reading Tracciabili. Sempre.