Safari è obbligatorio, sempre

Era il lontano 2013 quando Microsoft fu multata per 500 e oltre baziliardi di euro perché, secondo l’UE (ed a ragione) l’azienda ha abusato di una posizione di dominio per integrare profondamente il proprio browser (Internet Explorer allora) con Windows.

Come già scritto qui più di una volta mi sono de-applizzato nel corso di quest’anno, tranne che per l’ipad che ancora uso. Lo uso perché (ovviamente) non vi è modo di estrarre quei libri comprati, ahimé, su iBook store.

Come browser la mia scelta è ovvia e si tratta di firefox ma è curioso notare che:

  • nel pc non vi sono problemi per impostare il browser predefinito
  • nel telefono android nemmeno

Tutt’altra storia invece per l’ipad. Non vi è modo di usare un browser predefinito che non sia Safari.

Insomma, tutto va bene madama la marchesa. (si potrebbe anche obiettare sul connettore degli iphone e ipad che non è micro usb come da legge ma sorvoliamo)