Synology DS110J ed il fastidio di lavorare dietro ad un proxy

Tutti i Synology rispondono con i propri servizi sulle porte 5000 e 5001, si possono comunque modificare ma la 80 non è permessa come alternativa.
Purtroppo nell’azienda dove lavoro non è permesso uscire su nessuna porta che non sia la 80, raggiungere il NAS a casa per spedire o recuperare files è quindi un problema.
In alternativa possiamo installare il comodissimo freeware eXtplorer tra i webservices del proprio NAS e può convivere tranquillamente con il File Manager standard della Synology, unica pecca è che non si riesce a farlo puntare ai files dell’utente locale (almeno io non sono riuscito :P)
L’installazione comunque si limita a scompattare il pacchetto sotto /volumeX/web/$FOLDER_A_SCELTA e seguire i passi del readme, ricordatevi di assegnare i permessi di tutta la struttura all’utente nobody:

chown -R nobody.nobody /volumeX/web/$FOLDER_A_VOSTRA_SCELTA

Il mio consiglio è di creare una folder users/$USERNAME che useremo per assegnarla ad un utente.

Purtroppo la configurazione standard del firmware Synology prevede un limite di 32MB per l’upload dei files, dobbiamo collegarci via ssh/telnet ed andare a modificare le corrispondenti voci del file /user/syno/etc/php.ini con valori opportuni, nel mio caso 128Mb. Salvate il file e riavviate il servizio web del NAS.

Collegatevi su http://$NAS/$FOLDER_A_VOSTRA_SCELTA, l’utente di default è admin con pwd admin. Cambiate subito la pwd di admin e create un nuovo user che punti a /users/$USERNAME, potremo ora finalmente spedire e ricevere files da casa.

OSX e Linux, la combinazione perfetta

Per mesi ho avuto tra i piedi un vecchio PC da dismettere con ben due dischi da 500GB nuovi fiammanti che non sono mai stati usati.
Alla fine venne mi decisi a farlo diventare un file server casalingo.

Io però sono un Macaco, la necessità era quindi evitare assolutamente SMB ed usare direttamente il supporto nativo ad AFP. Purtroppo il pacchetto netatalkpredefinito non supporta la crittazione che Mac OSX pretende.

A chi è avezzo all’utilizzo della linea di comando potrà sembrare complicato, ma sono passaggi indispensabili e magari nel processo s’impara qualcosa, dopo tutto a volte usare l’ingegno è meglio che semplicemente trascinare un’icona nella cartella Applcations. 🙂

Continue reading OSX e Linux, la combinazione perfetta

I Veri Programmatori Non Usano Pascal

Quiche: In cucina la quiche è un tipo di torta salata inizialmente tipica della cucina francese, in questo contesto può essere sostituita dal termine “fighetti”.

IL VERO PROGRAMMATORE

Tornando indietro ai vecchi e gloriosi giorni dell’informatica primordiale era relativamente facile distinguere tra veri uomini e ragazzini (nella letteratura classica la distinzione è tra “veri uomini” e “mangia-quiche”).

Durante quei tempi i Veri Uomini erano gli unici che si intendevano di computer, gli altri (i ragazzini o “mangiatori di quiche”) erano quelli che di computer non se ne intendevano.

I Veri Uomini dicevano cose come “DO 10 I=1,10” o “ABEND” (ovviamente parlando in lettere maiuscole, mi sembra ovvio), mentre il resto della gente diceva semplicemente che i computer erano cose troppo complicate per loro. (sempre il lavoro [1] dice appunto che non esistono cose troppo complicate per il vero uomo).

Ma, come in tutte le cose, i tempi cambiano, adesso viviamo in tempi in cui anche le vecchiette hanno dei computer dentro i loro forni a microonde, in cui qualunque Vero Uomo puo’ essere battuto da un ragazzino di 12 anni in qualunque videogioco, in cui chiunque può comperare, usare e capire, o meglio, credere di capire, un computer.

Il Vero Programmatore rischia di intraprendere la via dell’estinzione, sopraffatto da universitari che basano la loro vita su Mouse ed Icone.

E’ perciò necessario stabilire una netta distinzione tra Il Vero Programmatore ed un universitario giocatore di Pac-Man. Se questa distinzione sarà chiara questi giovani inesperti potranno avere un modello guida, un padre spirituale a cui ispirarsi. Inoltre sarà possibile spiegare ai datori di lavoro perché non è ne’ necessario né giusto sostituire dei Veri Programmatori con dei giocatori di Pac Man, anche se il risparmio sugli stipendi sarebbe considerevole.

Continue reading I Veri Programmatori Non Usano Pascal

Nucleo Anti Sofisticazione? NAS!

Comando Carabinieri per la Tutela della Salute, meglio conosciuto come Nucleo Antisofisticazione e Sanità dell’Arma dei Carabinieri, o più spesso indicato semplicemente come NAS

Niente di tutto questo.
Network Attached Storage? Ecco, potrebbe essere, nel nostro caso però la definizione di NAS è un filo stringente.

Difficile considerare un “semplice” NAS un sistema che gestisce NAS, Backup, UPnP, Download Station, File Station, MySQL, cms vari e chissà quante altre diavolerie si possono installare, basta che il framework sia basato sul classico schema LAMP (Linux, Apache, MySQL, PHP).

Tutto questo mentre si consuma meno di un caricatore per cellulari e senza impazzire dal lato sistemistico configurando un server Linux. Tutto questo per una cifra vicina alla metà del prezzo di un iPod. Continue reading Nucleo Anti Sofisticazione? NAS!