Asus K52F + Ubuntu 10.10 + Intel SSD = Nirvana

Recentemente ho venduto il mio Macbook Pro di due anni fa, lo stesso che avevo dotato di un SSD Intel X25M G2 e che avevo testato in precedenza.

La tentazione iniziale era di andare a comprare un Macbook Air da 13″ ed affidare l’SSD al MacPro, però mi dava leggermente fastidio l’idea di regalare altri soldi ad Apple, proprio la stessa Apple che tanto è cambiata negli ultimi anni e che proprio non riesco più a digerire, e se proprio devo dirla tutta gli Air non mi convincono tanto, specie perché montano, ancora nel 2011, processori Core2Duo (CULV oltretutto), sarebbe stato un declassamento dal mio vecchio Pro dal punto di vista puramente prestazionale.

D’altro canto non volevo nemmeno regalare soldi a Microsoft per una licenza Windows che non avrei mai utilizzato. Per quanto ritenga Windows 7 un valido prodotto semplicemente non fa per me, lavoro con vari unix da svariati anni ed ho sempre fatto fatica ad utilizzare i sistemi operativi di Redmond.

L’alternativa resta quindi Linux ma poi sorge il problema di cercare un portatile che non abbia problemi di compatibilità. Purtroppo ormai molti portatili hanno preso la strada della scheda video discreta oltre all’integrata IntelHD e su Linux è un problema ancora non risolto efficacemente. Poi sorge il secondo problema, ovvero scovare online qualcosa di decente e privo di licenza.

Continue reading Asus K52F + Ubuntu 10.10 + Intel SSD = Nirvana

Mac App Store, perché l’ho cancellato

Il tuo mac è mio. Questo è il succo di Mac AppStore. Lo scopo ultimo di questa mezza rivoluzione è proprio quello di blindare completamente l’installazione degli applicativi nei vostri mac, allo stesso modo di come avviene per iPhone, iPad e iPod. Il perché è presto detto, dopotutto Apple incamera il 30% di ogni applicativo venduto attraverso il suo bazar, ora finché si tratta del giochillo tipo Angry Birds per cervelli inferiori posso anche capire che lo sviluppatore sia pronto ad accettare il ricatto di Apple pur di avere una visibilità garantita e di evitare tutte le grane inerenti ai metodi di pagamento, al hosting online e compagnia bella.

Lo sviluppatore però, oltre al summenzionato 30%, deve accettare tutta una serie di regole che vanno sotto il nome di Mac App Store Review Guidelines (PDF), in caso contrario cala la scure di Cupertino e l’applicazione non ce la farà ad andare nello store. Alcune delle più assurde, a mio avviso ovviamente:

Continue reading Mac App Store, perché l’ho cancellato

To SSD or not to SSD

Alla fine sono saltato sul carrozzone SSD, non l’avrei mai detto fino ad un paio di mesi fa.
Purtroppo il recente straparlare su tutti i siti che si sono occupati dei nuovi Air ha avuto un effetto psicologico su di me. Ho quindi deciso che era ora di rimpiazzare il lento e rumoroso disco originale del mio macbook pro. Alla fine lo scopo del cosidetto “hype” è proprio questo, indurre la percezione di obsolescenza verso oggetti perfettamente funzionanti per indurre a comprare il nuovo, più veloce, più necessario, più brillante, ci sono cascato.

Il negoziante dal quale mi fornisco ha tutta una lunga serie di SSD disponibili: Corsair, Apacer, Samsung, Intel, Crucial, OCZ ed infine Patriot Memory.

Dopo una lunga(?) serie di valutazioni tra cui prestazioni, prezzo/Gb, recensioni e sopratutto, compatibilità con OSX, ho optato per un Intel X25M G2, nel taglio da 80Gb, oltretutto a prezzo ridotto visto che gennaio saranno presentati i nuovi G3. Nel portatile non necessito di grandi quantità di spazio. Veramente ero interessato ai Crucial ma il taglio minore da 64Gb è veramente poco e quello appena superiore, da 128Gb, costa veramente una follia.

Continue reading To SSD or not to SSD

Benchmarks, numeri e numerelli…

Oggi ho finalmente fatto girare Xbench sulla nuova macchina. Interessante il confronto con i sistemi che l’hanno preceduto, giusto come curiosità l’ho fatto girare anche su un vecchio iMac G3.

iMac 2007
Core2Duo 2.4GHz
4Gb RAM
320Gb Hitachi HDT725032VLA360
ATI HD2600 Pro
System Version 10.6.3 (10D573)
Xbench Result: 139.145233

iMac 2008
Core2Duo Extreme 3.06GHz
4Gb RAM
500Gb Western Digital WD5000AAKS-40YGA1
Nvidia 8800GS
System Version 10.6.3 (10D573)
Xbench Result: 164.731720

MacBook Pro 2009
Continue reading Benchmarks, numeri e numerelli…

OSX e Linux, la combinazione perfetta

Per mesi ho avuto tra i piedi un vecchio PC da dismettere con ben due dischi da 500GB nuovi fiammanti che non sono mai stati usati.
Alla fine venne mi decisi a farlo diventare un file server casalingo.

Io però sono un Macaco, la necessità era quindi evitare assolutamente SMB ed usare direttamente il supporto nativo ad AFP. Purtroppo il pacchetto netatalkpredefinito non supporta la crittazione che Mac OSX pretende.

A chi è avezzo all’utilizzo della linea di comando potrà sembrare complicato, ma sono passaggi indispensabili e magari nel processo s’impara qualcosa, dopo tutto a volte usare l’ingegno è meglio che semplicemente trascinare un’icona nella cartella Applcations. 🙂

Continue reading OSX e Linux, la combinazione perfetta