Addio ai brevetti software, quasi…

Da Ars Technica leggiamo che in Nuova Zelanda è stata approvata, per grandissima maggioranza, una legge che abolisce i brevetti software, non del tutto comunque, potranno comunque essere brevettabili dei software che implementino processi brevettabili e qui si lascia ancora la porta aperta ai patent troll.

Come si può leggere qui la legge stessa, un esempio molto specifico lascia la porta aperta ai brevetti software in caso appartengano ad oggetti brevettabili, che è precisamente l’oggetto brevettabile dato come esempio nel testo della legge.

Non proprio una grandissima vittoria, ma “eppur si muove”.